Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Per 12 anni hanno vissuto con le famiglie "sbagliate"

Scambiate in culla, decidono di restare con le famiglie che le hanno cresciute


Scambiate in culla, decidono di restare con le famiglie che le hanno cresciute
26/10/2011, 21:10

Due bambine scambiate in culla 12 anni fa, hanno deciso di vivere con le famiglie che le hanno cresciute e non quelle adottive. È successo nella regione degli Urali, nella Russia orientale. Le madri le diedero alla luce nel lontano 1999, con solo 15 minuti di distanza l’una dall’altra. Pare che la causa di questo sbaglio sia di un cartellino messo al posto sbagliato. La notizia è venuta a galla grazie all’ex marito di una delle donne che – dopo il divorzio – si era rifiutato di pagare gli alimenti alla figlia perché a sua detta non le somigliava affatto. Dopo un’analisi del DNA, è stato scoperto che realmente la bambina non fosse figlia sua ma – incredibilmente – neanche della donna che per 12 anni l’ha cresciuta. Da allora la donna si è messa alla ricerca della sua vera figlia e grazie ad un’accurata analisi ha scoperto che un’altra donna aveva dato alla luce una bambina nello stesso reparto e a poco tempo di distanza. Così la donna ha potuto conoscere la sua vera figlia, Anya. Le due bambine hanno però affermato di essere felici così e di non avere nessuna intenzione di abbandonare i genitori che le hanno cresciute per vivere con quelli biologici. Così tutto è rimasto uguale con la sola differenza che ora le bambine festeggiano insieme il compleanno. Le famiglie hanno richiesto i danni all’ospedale responsabile dello sbaglio.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©