Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scampia, 1,5kg di eroina trovati nella casa di lusso di un'incensurata


Scampia, 1,5kg di eroina trovati nella casa di lusso di un'incensurata
22/12/2011, 09:12

I Carabinieri di napoli evitano l’immissione sulle piazze di spaccio di oltre 2.330 dosi di droghe pesanti) I Carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia Stella hanno tratto in arresto per detenzione di una grossa quantità di stupefacenti a fini di spaccio C.G., 33 anni, residente a Scampia, incensurata.
Durante un servizio antidroga conseguente a servizi di osservazione sui movimenti di presunti spacciatori di droghe pesanti, i militari dell’Arma, dopo aver osservato un sospetto andirivieni di personaggi legati al mondo della droga, hanno fatto irruzione nella casa della donna nel lotto k di via Pazienza, ove la 33enne vive insieme a 3 figli (2 ragazze e un ragazzo).
La casa della signora, un appartamento al terzo piano che a sorpresa è risultato essere arredato lussuosamente (maxi schermi incorniciati in varie stanze, profusione di stucchi e parati, mobili di pregio e una grossa vasca per idromassaggi) è stata quindi sottoposta a minuziosa perquisizione nel corso della quale, in vari mobili, sono state trovate mazzette di banconote di piccolo taglio per un ammontare di 7.090 euro.
La donna e i figli non hanno voluto o potuto giustificare il possesso della grossa somma di denaro, incompatibile con le dichiarate condizioni economiche della famiglia atteso che in casa nessuno svolge alcuna attività lavorativa e che il coniuge della signora è detenuto per reati in materia di droga.
Nel corso della perquisizione è stata scoperta una intercapedine nel balcone. Il nascondiglio era stato ricavato tra un muro e l’impianto fognario del palazzo e davanti alla muratura era stata posizionata una cucina a gas spostando la quale i militari dell’Arma hanno trovato una grossa busta contenente ben 1.556 grammi di eroina e 761 grammi di cocaina, 1.540 e 790 dosi già pronte per lo spaccio al dettaglio.
L’intervento ha portato al recupero e al sequestro della grossa quantità di stupefacenti che sicuramente sarebbe stata spacciata sulle strade e negli scantinati di Scampia ai numerosi tossici e consumatori che vanno e vengono dal quartiere per rifornirsi della dose quotidiana di morte o di "sballo".
La donna è stata tratta in arresto e tradotta nella casa circondariale di Pozzuoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©