Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Scampia, in manette spacciatore e vedetta; sequestrate 71 dosi di 'roba'


Scampia, in manette spacciatore e vedetta; sequestrate 71 dosi di 'roba'
07/02/2009, 14:02

Vincenzo BRANDI, di 27 anni e Salvatore LUCARELLI, di 28 anni, nella tarda mattinata di ieri, sono stati arrestati dagli agenti del Commissariato di Polizia “Scampia”, perché responsabile, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell’ambito dei quotidiani controlli, tesi al contrasto delle “piazze di spaccio”, in Via Ghisleri, all’interno del lotto T/A, i poliziotti sono riusciti a scorgere in flagranza, osservando attentamente il modus operandi, BRANDI e LUCARELLI.

LUCARELLI, con mansione di “vedetta”, invano ha tentato di avvisare BRANDI che, trincerato dietro un cancello chiuso, riforniva, attraverso un foro praticato in un muro, dal quale fuoriusciva solo un braccio in modo da consentire lo scambio droga-soldi, i vari acquirenti.

Gli agenti, dopo un attento servizio di osservazione, hanno potuto notare che, ai vari abitanti e/o parenti di residenti nello stabile, era stata preclusa la possibilità di entrare ed uscire liberamente in quanto, per volontà degli spacciatori, il cancello d’ingresso doveva restare chiuso, al fine d’impedire eventuali irruzioni da parte della Polizia.

Inoltre, uno dei due ascensori, era stato bloccato al piano terra, proprio per consentire ai due di fuggire in caso di necessità.

I poliziotti, appostatisi ai piani alti dell’edificio, in virtù dei trascorsi giudiziari, hanno riconosciuto BRANDI e LUCARELLI facendosi notare, al fine di verificare la direzione di fuga.

I due, infatti, sono riusciti a scappare e trovare rifugio in uno dei 26 appartamenti facenti parte dello stabile.

Trascorso un po’ di tempo e visto l’allontanarsi dei poliziotti, i due spacciatori, convinti del cessato pericolo, sono riapparsi nuovamente “all’opera”.

Due agenti, però, non si erano allontanati dallo stabile, prendendo di sorpresa ed arrestando BRANDI e LUCARELLI.

BRANDI, che stringeva a sé un marsupio, è stato trovato in possesso di 71 dosi di “cocaina” e della somma di €.747,00, suddivisa in banconote di vario taglio, sicuro provento della vendita di droga.

BRANDI e LUCARELLI sono stati arrestati e condotti al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©