Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scampia: La Palestra Maddaloni a rischio chiusura


Scampia: La Palestra Maddaloni a rischio chiusura
05/03/2013, 10:33

Il Coordinamento Nazionale Antimafia "Riferimenti" e Gianni Maddaloni, responsabile dell'omonima palestra di Scampia, convocano una conferenza stampa al fine di fare emergere una clamorosa denuncia, per l'incresciosa situazione in cui viene lasciata la palestra Maddaloni di Scampia. L'opera meritoria, portata avanti in tutti questi anni da Gianni Maddaloni, per il recupero giovanile, rischia di fermarsi con la chiusura di tutte le attività. La palestra è stata messa in condizioni di chiudere, basta pensare  che a breve, verrà sospesa l'erogazione dell'energia elettrica. Riteniamo che questo sia  davvero una vergogna per uno Stato che si definisce di diritto. La lotta alla camorra non si fa nè con fiaccolate nè con grandi proclami, ma sostenendo azioni concrete a differenza di associazioni che a Napoli,  fungono da asso pigliatutto, godendo di contributi di centinaia di migliaia di euro .La palestra Maddaloni non è sostenuta da alcuna istituzione:nè Regione Campania, nè Provincia e Comune di Napoli. Eppure i ragazzi della Giustizia Minorile vengono recuperati in quella palestra. I ragazzi che  delinquono per le strade di Scampia, sono da Maddaloni invitati a recuperare gratuitamente, proprio attraverso lo sport. Ritenendo, questo caso vergognoso, il Coordinamento Nazionale Antimafia "Riferimenti", fa appello a tutte le testate giornalistiche di partecipare alla conferenza stampa, che è convocata per il giorno 7 marzo p.v. alle ore 10,30, presso la palestra Maddaloni sita in Scampia - Viale della Resistenza n.23 (di fronte Municipalità). Nell'ambito dell'iniziativa, saranno portati a conoscenza della stampa e dell'opinione pubblica numerose raccapriccianti testimonianze. All'iniziativa parteciperanno: Adriana Musella Presidente Coordinamento Nazionale Antimafia "Riferimenti",Gianni Maddaloni titolare dell'omonima palestra, Giandomenico Lepore già Procuratore della Rep. di Napoli, Vincenzo D'Onofrio Magistrato, Emanuele Esposito Direttore Centro "Don Peppino Diana", Angelo Pisani Presidente VIII Municipalità, Vincenzo Solombrino Presidente VII Municipalità, Assistenti Sociali del Servizio di Giustizia Minorile.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©