Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SCANDALO SANITA' ABRUZZESE: ANGELINI PARLA DI FASSINO E DEL PDL


SCANDALO SANITA' ABRUZZESE: ANGELINI PARLA DI FASSINO E DEL PDL
11/09/2008, 08:09

Vittorio Angelini, durante l'incidente probatorio di ieri, ha parlato della situazione della sanità in Abruzzo, rinnovando le accuse contro i politici abruzzesi, come collettori di tangenti da lui pagate. Inoltre ha tirato in ballo anche Piero Fassino, ma non a proposito delle tangenti. Infatti ha solo detto che sia Del Turco che Paolini (l'attuale Presidente della Giunta Regionale abruzzese dopo le dimissioni di Del Turco, ndr) appartengono all'area di Fassino, all'interno del PD e che entrambi hanno fatto di tutto per danneggiarlo e per favorire gli interessi di un altro deputato del PdL, Antonio Angelucci. Infatti una sua società, la Tosinvest, guidata da Massimo Fini, fratello del Presidente della Camera, avrebbe avuto molti aiuti dalla Giunta Del Turco, E ha fatto l'esempio della clinica "San Raffaele" di Sulmona (L'Aquila) - di proprietà dell'Angelucci - a cui furono assegnati 35 posti letto in pieno agosto, quando c'era il blocco delle assegnazioni, tolti alle cliniche dello stesso Angelini.

Inoltre Angelini ha anche confermato di avere pagato 500 mila euro di finanziamento a Forza Italia e di avere avuto una richiesta da parte di AN per un finanziamento molto inferiore. Soldi che, dato il contesto in cui si agiva, possono sembrare tangenti, più che contributi spontanei.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©