Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli altri due restanoin carcere

Scarcerati due dei quattro Carabinieri coinvolti nello scandalo Marrazzo


Scarcerati due dei quattro Carabinieri coinvolti nello scandalo Marrazzo
10/11/2009, 09:11

ROMA - C'è voluta una udienza fiume al Tribunale del riesame di Roma per decidere sulle istanze di remissione in libertà dei quattro Carabinieri arrestati per avere ricattato il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo. Alla fine il Tribunale ha diviso leposizioni processuali dei quattro indagati.
Nicola Testino è stato liberato perchè il giorno in cui fu fatta l'incursione nella quale fu girato il video contro Marrazzo, il militare era in ferie e fuori Roma.
Anche ad Antonio Tamburrino sono stati tolti gli arresti perchè lui è accusato solo di ricettazione del video;
un reato comunque minore rispetto agli altri.
Restano invece in carcere Luciano Simeone e Marco Tagliente, i due Carabinieri che sono accusati di rapina, estorsione, violazione della privacy e del domicilio, violazione della legge sugli stupefacenti. Data la gravità dei reati contestati, i giudici hanno deciso di lasciarli in custodia cautelare.
Restano tuttavia molti punti oscuri: le voci sulle continue rapine ai trans; chi ha messo la cocaina nell'appartamento; chi ha girato il video. Su questo ancora continuano le indagini.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©