Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un plastico evidenzia le "zone rosse" della costa, è allarme

Scarichi-killer, Marevivo presenta mappa dell'inquinamento

Intesa con i sindaci: De Magistris tende una mano

.

Scarichi-killer, Marevivo presenta mappa dell'inquinamento
07/06/2011, 15:06

NAPOLI - Il golfo di Napoli è nella morsa degli scarichi killer: dai Regi Lagni, fino a Punta Campanella, le condotte fognarie mettono a repentaglio la salute dei cittadini, oltre alla sopravvivenza dei fondali. Costa devastata, quella napoletana, da troppo tempo off limits per i bagnanti. La denuncia di Marevivo cade da ormai 26 anni nel vuoto, ma i membri dell’associazione non intendono mollare: un plastico presentato alla stampa, in cui sono state evidenziate le zone rosse del mare campano, è stato presentato alla stazione Dohrn di Mergellina. Un monito che incassa l’impegno dei comuni a fare di più per la tutela delle acque, e a raccoglierlo è stato anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Tra le zone evidenziate in rosso sul plastico realizzato da Marevivo con  i ragazzi dell'istituto artistico di Sorrento "Francesco Grandi", ci sono quella di Cuma, i Regi Lagni, la zona di Vigliena (Napoli est), Ischia, Anacapri e la foce del Sarno: aree dove i piani regionali stentano a decollare. E dove il mare nostrum è sempre più a rischio.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©