Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Reiterato il divieto già in vigore dal 2011

Scavi a Casal di Principe, no all'uso dell'acqua dei pozzi


Scavi a Casal di Principe, no all'uso dell'acqua dei pozzi
18/09/2013, 20:04

CASAL DI PRINCIPE - Questa mattina sono riprese le operazioni di scavo in un terreno di Casal di Principe, dove, su segnalazione di un collaboratore di giustizia, "vicino" al clan dei Casalesi, sono state trovate rilevanti tracce di metalli pesanti. Per salvaguardare la salute dei cittadini, la Commissione straordinaria del Comune di Casal di Principe ha reiterato il divieto di utilizzazione dell'acqua proveniente dai pozzi privati, divieto peraltro già in vigore dal 2011 in base ad analisi dell'Arpac. D'intesa con la Regione Campania, gli uffici tecnici procederanno contemporaneamente a pianificare, attraverso un apposito progetto, tutte le operazioni necessarie per far in modo che a tutti i cittadini sprovvisti di utenze idriche sia garantita l'allaccio all'acquedotto. Dal prossimo lunedì, saranno avviate da parte dell'Arpac le analisi delle acque attraverso prelievi dai pozzi presenti sul territorio. Costituita inoltre, da oggi, una task force tra Comune e Regione Campania per effettuare tutti gli interventi indispensabili su cui sarà costantemente informato il Ministero dell'Ambiente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©