Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La zuffa per decidere i componenti della giunta

Scazzottata tra onorevoli per le selezioni di Miss Italia


Scazzottata tra onorevoli per le selezioni di Miss Italia
19/08/2009, 14:08

I gusti sono soggettivi, e su questo non si discute. Ed esiste la libertà di opinione, sacrosanta. Ma a volte, come è successo in provincia di Reggio Calabria, i sistemi scelti per manifestare le proprie opinioni, dettate dai gusti, sono ben poco ortodossi. E’ stata infatti probabilmente una diversità di opinioni sulla scelta dei componenti della giuria per le selezioni delle concorrenti al concorso di Miss Italia alla base della scazzottata tra il presidente del Consiglio comunale di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria), Giuseppe Salvatore Minniti, e l’assessore comunale al Bilancio, Giuseppe Latella. Ad avere la peggio è stato l’assessore, finito a terra col volto sanguinante e successivamente trasportato in ospedale a Melito Porto Salvo, per poi essere trasferito a Reggio Calabria, dove dovrà essere operato. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. Ieri il sindaco del centro del Reggino, parlando ai giornalisti, ha definito l’episodio “un atto inqualificabile e di una gravità assoluta”. Inoltre il primo cittadino ha reso noto che sia l’assessore Latella sia Beniamino Pulitano’, l’assessore allo Spettacolo che ha promosso la selezione di Miss Italia, hanno presentato le proprie dimissioni. Il sindaco Iaria ha auspicato le dimissioni anche dell’altro protagonista della scazzottata, il presidente del Consiglio comunale Minniti.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©