Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'Odg di Napoli ha indetto una conferenza stampa

Schiaffo al giornalista Migliaccio, un anno dopo


.

Schiaffo al giornalista Migliaccio, un anno dopo
05/12/2009, 16:12

NAPOLI - A breve sono previste le prime udienze per il tristemente noto ceffone che, il comandante del vigili urbani Luigi Sementa, rifilò al giornalista de "Il Napoli" Alessandro Migliaccio un anno fa. All'epoca dei fatti, Migliaccio si era macchiato della "colpa" di aver denunciato il degrado spaventoso ed intollerabile del rione nel quale viveva anche lo stesso Sementa. Il giornalista, però, si curò di non fornire l'indirizzo del comandante; limitandosi a descrivere la situazione di abbandono e la deriva verso l'illegalità che viveva una particolare zona della città di Napoli. Dopo aver saputo delle vivissime proteste del comandante, il cronista de "Il Napoli" si munì di telecamera nascosta e si recò presso il comando generale. Negli uffici del comando dei vigili urbani Sementa prima insultò pesantemente il giornalista e, poco dopo, gli donò una sonora sberla. L'episodio, fu in un primo momento quasi ignorato da autorità e dallo stesso ordine dei giornalisti. Successivamente, però, l'Odg di Napoli decise di agire con forza per difendere le ragioni di Migliaccio e, anche l'enorme diffusione del video che incriminava il vigile urbano manesco cominciò a fare il giro del web e delle televisioni nazionali. Oggi, nella sede dell'Ordine dei Giornalisti di Napoli, una conferenza stampa ha voluto ricordare il poco decoroso comportamento del pubblico ufficiale e la violenza subito dal cronista partenopeo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©