Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si tratta di Steffen Korbach, 29enne "re" delle auto

Schianto a 320 km/h sull'A10: è un magnate il miracolato


Schianto a 320 km/h sull'A10: è un magnate il miracolato
20/02/2011, 18:02

Nuovi colpi di scena sull’incidente avvenuto a 320 chilometri orari che il 17 febbraio scorso ha generato il caos sull’A10. Gli inquirenti hanno rivelato il nome del miracolato pilota che è riuscito a salvarsi nello schianto. Si tratta di Steffen Korbach, 29 anni, tedesco residente nel Principato di Monaco, uno dei magnati dell'industria automobilistica mondiale: era lui alla guida della Pagani Zonda che giovedì scorso si è schiantata sull’autostrada poco dopo il casello di Spotorno, mentre viaggiava a 320 chilometri orari. La Polizia Stradale gli ha sospeso per tre mesi la patente emessa in Svizzera.
Il 17 febbraio, poco dopo la mezzanotte, con la sua Pagani Zonda, una delle auto più veloci e più costose al mondo - prezzo 1,2 milioni di euro -, Korbach si è schiantato contro il guard rail dell'Autostrada dei Fiori dopo una spaventosa carambola. L'auto si è completamente sfasciata mantenendo intatto però l'abitacolo, dal quale sono usciti gli occupanti. Illesi sia Korbach che la giovane lituana di 21 anni che gli sedeva accanto.
Korbach è recentemente stato il protagonista della rinascita del prestigioso tuner Genballa e del ritorno sul mercato della Porsche Cayenne, nella versione limitata Tornado 958, dopo che la gestione precedente era finita in bancarotta e la casa automobilistica era stata posta in liquidazione dalla autorità tedesche. Proprio Korbach, insieme ad alcuni concessionari nordamericani di auto sportive, s'è impegnato al sostegno delle finanze del marchio, i cui diritti sono stati acquistati da Andreas Schwarz.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©