Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Consorzio Maronti spiega: è solo mucillagine

Schiuma marrone ad Ischia, ancora incubo inquinamento


Schiuma marrone ad Ischia, ancora incubo inquinamento
27/08/2009, 17:08

Dopo il tornado che si è abbattuto su Capri, meta preferita di turisti e, a quanto pare, di sversatori abusivi, i riflettori si spostano su Ischia, dove questa mattina è stata segnalata una lunga e larga striscia marrone lungo l’arenile dei Maronti. Il presidente del Consorzio Maronti, Giovanni Pesce, ha però smentito che possa trattarsi di fogne e scariche ed afferma che si tratta “al 100%” di mucillagine. “Il mare soffre questo caldo, - ha spiegato Pesce, - tutta la zona del bagnasciuga in prossimità della riva di tutta la spiaggia è stata invasa dalla mucillagine. Ai nostri clienti abbiamo spiegato che è un’alga in decomposizione. Un fenomeno che già c’è stato in passato. Il caldo ecessivo, in modo così anomalo, ha riscaldato molto l’acqua che è bollente e, quindi, questo è un processo naturale che sta avvenendo”. “E’ senz’altro brutto a vedersi, - ha concluso il presidente del Consorzio Maronti, - ma questa volta non c’è la mano dell’uomo. Assolutamente non si tratta di fogne. E’ il fenomeno che alcuni anni fa è stato vissuto a Rimini e Riccione, nulla di preoccupante”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©