Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sci, la Carratù testimonial della Regione Campanie e Dei Mondiali jr a Roccaraso


Sci, la Carratù testimonial della Regione Campanie e Dei Mondiali jr a Roccaraso
04/11/2011, 18:11

Napoli, 4 novembre 2011 - Ha conquistato otto podi in gare internazionali, tra i quali anche quelli alle Universiadi in Turchia a Erzurum, dove ha vinto una medaglia d’argento (combinata di tutte le specialità) e una di bronzo (Super G).

Medaglie che Chiara Carratù, sciatrice napoletana ventenne, portava al collo durante l’incontro di oggi con Stefano Caldoro, Governatore della Regione Campania, per la quale è stata testimonial durante la scorsa stagione.



Proprio a novembre dello scorso anno, infatti, Caldoro concesse alla giovane atleta, portacolori dello Sci Club Napoli, il Patrocinio Morale consegnandole, simbolicamente, un cappellino con il logo della Regione Campania che Chiara ha portato durante la stagione di gare che ha effettuato in giro per l’Europa.



La Carratù ha gareggiato in più di 55 competizioni, che le hanno permesso di aggiungere al suo palmares, tra gli altri risultati, ben 3 vittorie, 3 piazze d’onore e 2 terzi posti. Oggi è al 126.mo posto della ranking list mondiale nella specialità dello slalom con un punteggio di 18.02 e al 136.mo in Super G.



La sciatrice napoletana torna in Regione per rinnovare il suo impegno, ma anche per ricevere un nuovo incarico. Durante l’incontro riceverà, dal Governatore la comunicazione della scelta, da parte del Comitato organizzatore dei Campionati Mondiali Juniores di sci 2012, di nominarla testimonial dell’evento.



I Mondiali si svolgeranno tra febbraio e marzo del prossimo anno sulle nevi dell’Alto Sangro, a Roccaraso e Rivisondoli, in Abruzzo, dove Chiara è nata e cresciuta sciisticamente e dove continua ad allenarsi durante la stagione invernale e questa nuova investitura cementa ulteriormente il suo rapporto tra le due regioni.



Chiara affronterà una nuova stagione di gare internazionali, a cominciare dalla prossima settimana, dopo tre mesi di allenamento estivi che ha svolto in Austria, in Svizzera e naturalmente in Italia, con il suo preparatore Stefano Bosio, coadiuvato da Giuseppe Alborghetti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©