Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La decisione

Sciopero 15 novembre: 4 ore di stop

La protesta dei sindacati Uil, Fpl, Uilpa e Uil Rua

Sciopero 15 novembre: 4 ore di stop
14/11/2013, 10:35

NAPOLI - Non accenna a placarsi la protesta dei lavoratori di UIL, FPL, UILPA e UIL RUA. Le parole dei rispettivi segretari Antonio Foccillo, Giovanni Torluccio, Benedetto Attili e Americo Maresci suonano come più di un campanello d'allarme: "Dal 2009 non si rinnova il contratto del pubblico impiego, nel frattempo nel settore abbiamo perduto 350 mila posti di lavoro su tutto il territorio nazionale e ad oggi non ci sembra che la spesa pubblica sia diminuita". Le sigle sindacali hanno dunque confermato lo sciopero di 4 ore del 15 novembre, annunciando la partecipazione di tutti i lavoratori del settore. "Il settore del pubblico impiego - continuano - è stato fin troppo mortificato, accusato delle peggiori colpe, additato erroneamente come il covo dei fannulloni. Tutto questo non solo non è giusto, ma non fa bene alla tenuta del Paese, alla democrazia stessa. Molti lavoratori del pubblico impiego - hanno continuato Uil, Fpl, Uilpa e Uil Rua - operano in settori importanti come la sanità, la scuola, i pubblici uffici, i ministeri, e vanno avanti nonostante la legge Brunetta che va assolutamente cambiata. I lavoratori della pubblica amministrazione della Campania e del resto del Paese - hanno poi concluso i segretari - aspettano da fin troppo tempo il rinnovo del contratto, il ripristino della vacanza contrattuale e la stabilizzazione dei precari". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©