Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Disagi per autobus e treni locali

Sciopero trasporti pubblici indetto per domani


Sciopero trasporti pubblici indetto per domani
21/03/2013, 21:03

Venerdì nero per i trasporti pubblici. Per domani, infatti, è stato indetto uno sciopero nazionale di 24 ore, con rispetto delle fasce di garanzia. Lo sciopero è stato proclamato  da Cgil, Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Faisa Cisal e Fast a seguito della rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da cinque anni.
Le fasce di garanzia variano da città a città. A Roma, per esempio, le corsa saranno garantite da inizio servizio fino alle 8 e 30 e riprenderanno alle 17 fino alle 20. Servizio a rischio anche per quanto riguarda autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Lo rende noto Agenzia per la mobilità. Inoltre, nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 sono a rischio le corse delle linee notturne dalla N1 alla N27. Anche i servizi al pubblico di Agenzia per la mobilità risentiranno dello sciopero: dunque i servizi dello sportello al pubblico e del Contact Center di piazza degli Archivi 40, all’Eur, non potranno essere garantiti per l’intera giornata.
A Torino, invece, non saranno in vigore le limitazioni alla circolazione previste normalmente nella Ztl Centrale. Resteranno invece attivi i limiti e divieti esistenti nelle vie e corsie riservate al trasporto pubblico, nella Ztl `Romana´ e nelle aree pedonali.
Anche Trenord annuncia che – a causa dello sciopero generale – potrebbero esserci ritardi e cancellazioni sulla rete di Ferrovie Nord  per l’intera giornata di domani, salvo le fasce garantite tra le 6 alle 9 e tra le 18 alle 21. Dalla protesta, che include anche il Malpensa Express, la linea Malpensa-Bellinzona e la Brescia-Iseo-Edolo, sono escluse invece le linee ex-Trenitalia, che circolano sulla rete di Rfi (Ferrovie dello Stato). Per quanto riguarda il Passante Ferroviario, la protesta è limitata alle linee S1, S2, S9 ed S13.
Disagi in vista anche per Alitalia che, in vista dello sciopero indetto del personale navigante di Alitalia e di Alitalia CityLiner, Alitalia ha predisposto misure preventive per diminuire i disagi, programmando una riduzione di alcuni voli previsti negli orari di agitazione (cioè dalle 12 alle 16). Lo comunica la compagnia.
Alitalia sta prendendo contatto con i passeggeri potenzialmente interessati, offrendo soluzioni alternative di viaggio, in giornata, per la stessa destinazione. Alitalia, si legge in una nota, consiglia ai passeggeri prenotati sui propri voli di Venerdì 22 marzo di consultare lo stato del volo chiamando il numero verde 800.65.00.55, consultando la sezione ’Stato del Volo’ del sito Internet alitalia.com o attraverso le App Alitalia per iPhone, iPad, Blackberry e Windows Phone. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©