Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mariano Cologna manca da lunedì. Oggi ritrovata la sua bici

Scomparso da quattro giorni studente 28enne


Scomparso da quattro giorni studente 28enne
29/01/2010, 20:01

BOLOGNA – Si è allontanato di casa dicendo che andava a fare jogging. Ma di lui si sono perse le tracce da lunedì scorso. Si tratta di Mariano Cologna, 28enne originario di Trento ma residente a Bologna per motivi di studio.
Il giovane, che studia Antropologia culturale presso l'Università della città, è uscito dal suo appartamento di via Dagnini 21 avvisando i suoi coinquilini che andava a correre nella zona collinare dei Gessi a San Lazzaro. Da quel momento però del 28enne non si hanno più notizie. I ragazzi con cui Cologna condivide la casa, martedì mattina, non avendolo visto rientrare, hanno avvisato i genitori dell'amico che vivono in Trentino che hanno dunque denunciato la scomparsa ai carabinieri.
Immediatamente avviate le ricerche che si stanno concentrando nel parco dove il giovane sarebbe dovuto andare a correre. Oltre ai militari dell'Arma, alle operazioni di ricerca stanno partecipando anche amici e familiari del ragazzo e gli uomini del soccorso alpino e speleologico che hanno già ispezionato la grotta della Spipola e l'ex cava Iecme alla Croara, senza però trovare alcun elemento della presenza dello studente. Si teme che il 28enne possa essersi sentito male mentre faceva jogging. Attività che comunque non era solito praticare regolarmente. Inoltre proprio martedì e mercoledì Mariano avrebbe dovuto sostenere gli ultimi due esami prima della laurea.
Il 28enne si è allontanato in tenuta sportiva e lasciando a casa il cellulare ritrovato poi dai suoi coinquilini. A quattro giorni dalla scomparsa, cresce dunque la preoccupazione dei parenti dello studente.
Intanto questa mattina è stata ritrovata la sua bicicletta a Ponticella di San Lazzaro.
I carabinieri, per cercare qualche elemento utile alla ricerca del giovane, hanno autorizzato la diffusione della sua foto. La Procura di Bologna lancia invece un appello a tutti i cittadini: “chiunque lo abbia visto chiami le forze dell'ordine”.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©