Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dubbi sulla reale idendità di alcuni manifestanti

Scontri a Roma, video e foto imbarazzano la Guardia di Finanza

Il ragazzo con il giubbotto beige è un infiltrato?

Scontri a Roma, video e foto imbarazzano la Guardia di Finanza
15/12/2010, 18:12

ROMA - Più passano le ore e più aumentano i dubbi riguardo l'identità di alcuni dei manifestanti che hanno messo a ferro e fuoco il centro di Roma durante il voto di fiducia espresso ieri in Parlamento.
Su youreporter, è apparso
un video all'interno del quale compare un "facinoroso" vestito con un giubbotto beige che sembrerebbe a tutti gli effetti un infiltrato delle forze dell'ordine.
In un primo momento, infatti, l'uomo viene ripreso con un mazza di legno in mano e intento a scagliarsi contro i finanzieri in tuta antisommossa. Poco dopo, lo stesso individuo, stringe tra le mani un manganello in dotazione alla Guardia di Finanza ed un paio di manette. Sul blog ufficiale del Popolo Viola, poi, compaiono in fotosequenza anche altre immagini  di lettura decisamente ambigua.
Accanto all' oramai noto finanziere con la pistola d'ordinanza (che appare molto provato) si scorge in maniera lampante un ragazzo incappucciato che lo aiuta a tenersi in piedi, proteggendogli anche il viso. Lo stesso ragazzo, qualche minuto prima, si trovava tra la folla di facinorosi pronti allo virulento scontro con gli uomini della Gdf. Insomma: se secondo molti la presenza di infiltrati delle forze dell'ordine tra i manifestanti non è assolutamente una novità, per altrettanti gli organi di polizia devono fornire comunque una spiegazione più che plausibile per quello che sembra un goffo tentativo di criminalizzazione della protesta.
In città, intanto, la rabbia degli abitanti è tanta: tra vetrine distrutte ed auto sfasciate, l'idea comune è quella che la protesta di ieri sia stata solo l'ennesima occasione per fornire ai violenti di turno il consueto pretesto di sfogo.

FINOCCHIARO:"VOGLIAMO SAPERE CHI ERANO"
Sulla sempre più intricata ed imbarazzante vicenda, si è espressa anche il capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro:"Vogliamo sapere chi erano questi che evidentemente erano infiltrati - ha infatti dichiarato la democratica - chi li ha mandati, chi li paga e che cosa devono provocare".
Nel caos delle voci e delle ipotesti, i facinorosi che ieri hanno provocato ingenti danni e numerosi feriti, vengono accostati ora a gruppi di estrema destra, ora a gruppi di estrema sinistra. Uno dei pochi punti certi, fino ad ora, è che non si trattava di studenti e che, per dirla con il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, "c'è stata una regia. Che qualcuno volesse creare incidenti è certo: presentarsi con armi improprie, stracci intrisi di benzina, caschi e scudi lascia pensare che qualcosa di preordinato ci fosse".
A differenza dei tragici scontri di Genova, ieri non c'è scappato nessun morto. Il pericolo, dunque, è che non basteranno 10 anni per comprendere chi si cela dietro questa "regia".

TUTTE LE IMMAGINI NELLA NOSTRA FOTOGALLERY

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Il ragazzo con il cappuccio grigio che soccorrerà il finanziere con la pistola compare tra i facinorosi
L'uomo con il giubbotto beige con una mazza di legno tra le mani
L'uomo con il giubotto beige ora ha in mano un manganello della Gdf
L'uomo con il giubbotto beige stringe delle manette
Ancora l'uomo con il giubbino beige con il manganello