Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I centri sociali: "Siamo stati aggrediti dalla polizia"

Scontri all'Università di Torino, feriti tra poliziotti e manifestanti


Scontri all'Università di Torino, feriti tra poliziotti e manifestanti
09/03/2009, 14:03

Brutti episodi, quelli accaduti oggi nell'atrio di Palazzo Nuovo a Torino, sede delle facoltà umanistiche dell'università. Gruppi del FUAN (Fronte Universitario di Azione Nazionale, gruppo giovanile di AN) avevano organizzato un banchetto per raccogliere adesioni in vista delle prossime elezioni universitarie, ben scortati dalla Polizia. In breve si sono radunati gruppi collegabili alla sinistra e ai centri sociali, che hanno cominciato a protestare al grido di: "Fuori i fascisti dalle università". Ad un certo momento la Polizia ha effettuato quelle che ha definito "cariche di alleggerimento", anche se non c'era stata alcuna violenza fino a quel momento; poco dopo è esplosa una bomba carta. Ci sono stati quattro feriti tra le Forze di Polizia, di cui tre in borghese.
Dopo gli scontri, un gruppo di studenti ha occupato il salone del rettorato, chiedendo di essere ricevuti dal rettore Ezio Pellizzetti. Inoltre hanno denunciato che la presenza della Polizia lì era immotivata e di essere stati aggrediti durante una manifestazione pacifica.
Effettivamente è la seconda volta in pochi giorni che, di fronte a due schieramenti, uno di estrema destra ed uno di sinistra, la Polizia decide di assalire solo i manifestanti di sinistra, dando il via a tafferugli che poi, chiaramente, si ingigantiscono. Era già successo a Bergamo, durante lemanifestazioni pro e contro le ronde. Una coincidenza? Lo si spera. I ricordi del passato però, fanno venire i brividi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©