Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Processo con rito abbreviato per entrambi

Scontri del 15 ottobre: condannati a 4 e 5 anni due degli arrestati


Scontri del 15 ottobre: condannati a 4 e 5 anni due degli arrestati
23/02/2012, 10:02

ROMA - Prime condanne per gli scontri del 15 ottobre scorso a Roma, quando una manifestazione contro il governo Berlusconi venne rovinata dall'intervento di alcune centinaia di cosiddetti "black bloc" che la Polizia prima lasciò liberi di agire e di incendiare auto e cassonetti e poi, quando intervenne, spinse volutamente in piazza San Giovanni, dove era previsto si tenesse il corteo pacifico.
Si tratta di Giuseppe Ciurleo, 21 anni, e Lorenzo Giuliani, 20 anni. Entrambi hanno chiesto di essere processati con rito abbreviato e, nonostante lo sconto di pena di un terzo che viene fatto per chi chiede questa procedura, sono stati condannati rispettivamente a 5 anni e 4 anni di reclusione. Ad inchiodare i due le testimonianze dei poliziotti, che hanno dichiarato di averli visti lanciare "pietre ed altri oggetti contundenti ed esplodenti" contro le forze dell'ordine e di aver usato anche "manici di piccone" e altri oggetti atti ad offendere,
Un comportamento nettamente in contrasto con quello dimostrato al momento dell'arresto, immortalato in un video, dove stanno con alcuni amici seduti su degli scalini e seguono docilmente i poliziotti che li arrestano. Mentre nel video si sente una signora che dice: "Non li arrestate, loro non c'entrano nulla con gli scontri". Testimonianza che non fa parte di quelle raccolte nel fascicolo del Pm e che sono servite per il giudizio abbreviato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©