Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scoperta dalla Polizia di Stato di Caserta una nuova discarica abusiva a Castel Volturno


Scoperta dalla Polizia di Stato di Caserta una nuova discarica abusiva a Castel Volturno
08/10/2011, 10:10

Nella mattinata, la Squadra Mobile di Caserta, coadiuvata da personale del Commissariato di P. S. di Castel Volturno (CE), nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura Antimafia di Napoli, ha proceduto al sequestro di un terreno di 17.000 mq ca., ubicato in Castel Volturno (CE), ove, negli anni ’90, sarebbero stati sversati ingenti quantitativi di rifiuti speciali, tossici e pericolosi. Il sito è ubicato in un’area dove insiste anche un noto complesso turistico, già oggetto di sequestro preventivo da parte della Procura Antimafia di Napoli, in quanto ritenuto riconducibile al clan dei Casalesi-ala SCHIAVONE. La Polizia di Stato, intervenuta insieme ai tecnici del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e dell’A.R.P.A.C. di Caserta, dopo avere effettuato un primo scavo e rimosso uno strato di pietrisco e terriccio, rinveniva numerosi sacchi di materiale maleodorante che emanava esalazioni, immmediatamente rilevate dalle apparecchiature in dotazione ai V.V.F.F., tanto penetranti da indurre i tecnici ad interrompere le operazioni, che saranno riprese nei prossimi giorni con le dovute cautele. Secondo le indagini si tratterebbe dell’ennesima discarica abusiva realizzata con il placet del clan “dei Casalesi” da imprenditori contigui all’organizzazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©