Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Scoperta la centrale per documenti falsi dei Casalesi


Scoperta la centrale per documenti falsi dei Casalesi
22/04/2009, 21:04

(Apcom) - Una vera e propria centrale di produzione e smercio di documenti falsi è stata individuata dalla polizia a Casal di Principe, nel casertano. La`fabbrica d'identità' era stata ricavata all'interno di un'abitazione in via Mario Riva. Appartamento che era diventato anche un punto di riferimento per i latitanti del clan dei Casalesi desiderosi di modificare i propri connotati anagrafici. Una minuziosa perquisizione degli agenti della Squadra Mobile e di Casapesenna, ha consentito di rinvenire due sofisticati computer portatili dotati di stampanti; decine di marche da bollo di vario taglio, molte delle quali di un euro che venivano poi falsificate fino a 170 euro ed alcune in bianco. E ancora: carte d'identità di cui una ancora in bianco e un'altra intestata a un cittadino straniero valida per l'espatrio risultata poi falsificata; una patente in bianco provento di un furto; certificati di circolazione contraffatti e polizze assicurative in bianco pronte per essere falsificate. Sono state, inoltre, rinvenute numerosissime pratiche assicurative inerenti a sinistri stradali. In arresto il pregiudicato Pasquale Corvino, 24 anni, proprietario dell'abitazione utilizzata come centrale delle falsificazioni. Denunciato, invece, il fratello gemello Raffaele che, per il momento, è ritenuto responsabile di favoreggiamento dell'attività illecita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©