Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Scoperta raffineria di eroina a Scampia


Scoperta raffineria di eroina a Scampia
28/10/2011, 09:10

Ieri sera, i poliziotti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Napoli e del Commissariato di Polizia di Scampia, hanno arrestato Paolo Ciprio 47enne napoletano, Antonio Esposito 20enne napoletano, Guido Esposito 24enne napoletano, Claudio Di Napoli 39enne napoletano, Filippo Diana 27enne napoletano, Giovanna Volpe 25enne di Giugliano, Maria Fioretti 56enne di Giugliano, Pasquale Russo 47enne napoletano e Armando Licusato 40enne di Pozzuoli, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Le indagini sono partite dallo spaccio minuto svolto nel quartiere Scampia che attraverso una laboriosa attività investigativa, sono giunte ad individuare in tre palazzine di Via Vicinale a Giugliano in Campania il luogo di quanto avveniva a monte della rete dei pusher del noto quartiere napoletano.

Ieri pomeriggio verso le 15.30 i poliziotti hanno iniziato un servizio di sorveglianza teso a monitorare appunto le tre palazzine che compongono il parco oggetto di indagine.

L’attività svolta in modo da non essere osservati ha dato la possibilità ai poliziotti di registrare un vero e proprio viavai di autovetture da una delle villette componenti il parco. Sicuri di trovarsi vicini alla meta i poliziotti hanno chiesto rinforzi da Napoli. Nel frattempo il viavai è continuato anche da un’altra delle villette.

Verso le 18.50, sicuri di aver acquisito gli elementi necessari, i poliziotti sono intervenuti raggiungendo a piedi le villette e bloccandone tutte le uscite. Nel frattempo stava rientrando una Suzuky che poco prima aveva lasciato il parco con a bordo Antonio Esposito e Giovanna Volpe che hanno tentato di fuggire ma sono stati subito bloccati.

Entrati nella villetta hanno quindi bloccato Maria Fioretti, Filippo Diana, Claudio Di Napoli e Guido Esposito sorpresi mentre erano intenti a confezionare sostanza stupefacente in quella che era una vera e propria raffineria. Nei locali sono stati infatti rinvenuti e sequestrati circa 2,5 chilogrammi di eroina pura e un notevole quantitativo di materiale da taglio e per il confezionamento. In particolare sono stati trovati migliaia di cilindretti di plastica monodose pronti per essere riempiti di eroina tagliata.

Poco dopo sono arrivati prima Pasquale Russo e poi Armando Licusato. A bordo dell’autovettura di quest’ultimo è stato trovato un telecomando per aprire una botola elettronica che permetteva di accedere ad un vano ricavato sotto il pavimento dell’altra villetta utilizzata dagli arrestati.

All’interno del nascondiglio sono stati rinvenuti circa 47.300 euro e numerosi libri contabili con cifre e nomi riconducibili all’attività di spaccio svolta a Scampia.

Tutte e nove le persone coinvolte a vario titolo nell’attività sono state arrestate. Nel corso dell’operazione sono state anche sequestrate due autovetture di cui una con un apposito vano ad apertura elettronica ricavato al posto del contenitore dell’airbag frontale lato passeggero utilizzato per il trasporto della sostanza stupefacente. Sequestrati infine 10 telefoni cellulari utilizzati per l’illecita attività.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©