Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SCOPERTA TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI


SCOPERTA TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI
19/10/2007, 17:10

Dopo circa tre anni, otto persone sono state deferite in stato di liberta, con l’accusa di associazione a delinquere mentre altre 228 dovranno rispondere singolarmente di falso e frode assicurativa. Nel giro di un anno chi stipulava dei contratti assicurativi con i membri dell’organizzazione balzava dalla 14esima classe alla prima e vedeva il suo certificato di rischio ripulito così da poter rivolgersi anche a nuove agenzie. In cambio i membri dell’organizzazione si facevano pagare 100 euro per cavallo fiscale del mezzo assicurato. Ma questo solo per il primo anno poi tutto filava liscio come l’olio. L’organizzazione si divideva in due sub agenti e di altri sei procacciatori di affari. I clienti manco a dirlo erano tutti del napoletano dove si le polizza costano molto di più Ed, infatti, i sub agenti provvedevano anche a fare in modo che gli assicurati risiedessero in provincia di Avellino, in modo falso. Gli assicurati a loro volta potevano cedere questa sorta di beneficio ai loro familiari e così la truffa rischiava di assumere dei caratteri davvero colossali. Oltre alla Fondiaria Sai la guardia di finanza ha scoperto che ad essere truffata era anche l’Unipol. I dettagli dell’operazione che ha preso in nome di Salto di Classe, in onore della truffa, scoperta sono stati illustrati dal comandante provinciale delle fiamme gialle irpine, il tenente colonnello Mario Imparato e dal comandante della tenenza di Ariano Irpino, il tenente Roberto Russo.
(Fonte:informazione.campania.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©