Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

E' una insegnante veneziana. Ma non andrà in carcere

Scrisse commenti razzisti su Facebook, condannata


Uno dei post della signora Pontini
Uno dei post della signora Pontini
08/11/2018, 18:03

VENEZIA - E' stata condannata ad un anno di reclusione Fiorenza Pontini, ex insegnante di inglese del liceo Marco Polo di Venezia. Ma non andrà in carcere: essendo incensurata, le è stata data la sospensione condizionale della pena. Cioè se nei prossimi 5 anni non commetterà altri reati, la condanna verrà cancellata; altrimenti sconterà sia la futura pena che questa. 

I fatti che la riguardano cominciano nel 2016, quando la Pontini scrisse su Facebook numerosi post contro gli immegrati, scrivendo che bisognava ammazzarli tutti, che dovevano annegare anche donne e bambini e così via. Frasi che non piacquero ai suoi studenti e ad alcuni colleghi, che la denunciarono. Ora la signora continua a lavorare nel mondo della scuola, anche se con compiti amministrativi e non più di insegnamento. Durante il processo non ha mai negato di aver scritto quelle frasi nè ha mostrato segni di pentimento. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©