Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sotto accusa una donna, che non vuole donare

Scritta shock a Padova, "Niente midollo, ucciderà sorella"


Scritta shock a Padova, 'Niente midollo, ucciderà sorella'
23/09/2010, 18:09

PADOVA – Scritta shock su un muro di una fontana di Salboro, in provincia di Padova: “Ucciderà la sorella se non dona il midollo”, questo lo slogan lungo 15 metri scritto da mano anonima che ha suscitato sgomento in città, lanciando nel più profondo sconforto soprattutto lei, la sorella della donna malata di leucemia a cui dovrebbe, appunto, andare il midollo.
Una storia privata, una vicenda dai contorni poco chiari, anche se l’accusata ha fatto sapere di non essere nelle condizioni di salute adatte a consentire il trapianto per salvare la sorella, da anni residente in Nuova Zelanda.
''In tanti anni ho visto scritte politiche di ogni genere” - dice vicesindaco Ivo Rossi, che ha fatto prontamente eliminare la scritta – “ma non mi era mai successo di vedere un fatto così, che tocca l'intimità delle persone, anzi un aspetto privatissimo come la salute". Il vicesindaco si dice sconcertato anche per l'uso "come lavagna" di uno spazio pubblico "per raccontare una storia tutta privata, che non siamo in grado né possiamo giudicare".

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©