Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Oltre 7000 i neoassunti over 50

Scuola: in Italia forze fresche... per la pensione


Scuola: in Italia forze fresche... per la pensione
06/02/2009, 08:02

L'ultima infornata di insegnanti, i 50 mila neo-assunti durante il Governo Prodi e grazie al decreto firmato dall'ex Ministro Fioroni, presenta, da un punto di vista statistico dati allarmanti. Innanzitutto l'età media: 41 anni e due mesi. Considerando che una laurea è presa in genere ben prima dei 30 anni, significa che si tratta di persone che - in media - hanno fatto precariato per una quindicina d'anni, una eternità. Ma come si sa, la media è quella per cui se io mangio due polli e un altro nessuno, abbiamo mangiato un pollo a testa. Allora vediamoli questi estremi.
Gli under 30 sono stati solo il 2,5% (cioè poco più di un migliaio) mentre gli over 60 l'1,2%. Cioè circa 600 di questi insegnanti sono stati assunti pochi mesi o anni prima di andare in pensione. E oltre il 13% ha tra i 50 e i 60 anni. Attenzione, lo ripeto: non parlo del corpo docente nel complesso, ma solo dei neo-assunti come insegnanti. E con 260 mila precari, che hanno un'età media di 37 anni e 10 anni di precariato nell'insegnamento alle spalle, c'è poco da gioire. Soprattutto se incrociamo questo dato con il taglio di 87 mila insegnanti nei prossimi tre anni previsto dai decreti Gelmini. Finirà che questi insegnanti in lista d'attesa finiranno in pensione da precari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©