Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cisl e Uil avevano assicurato: il blocco è stato revocato

Scuola: stipendi degli insegnanti bloccati per tre anni

Ora gli insegnanti perderanno il 15% del potere d'acquisto

Scuola: stipendi degli insegnanti bloccati per tre anni
24/01/2011, 13:01

ROMA - Ancora una volta, il Ministro delle Finanze Giulio Tremonti colpisce ancora contro gli insegnanti. E questa volta il colpo è duro: niente scatti di anzianità almeno fino al 2016. Nonostante le promesse del Ministro e l'appoggio di Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals, il blocco c'è stato.
Tutto inizia nello scorso giugno, quando il governo vara la finanziaria biennale di 25 miliardi, che colpisce, tra gli altri, tutti i dipendenti pubblici, con il blocco degli aumenti e degli scatti di anzianità. Per la scuola, i soldi recuperati con questa misura dagli stipendi degli insegnanti sarebbero serviti per saldare i debiti che lo Stato ha nei confronti dei singoli istituti. Poi, i sindacati protestano e il Ministro Tremonti annuncia che il provvedimento di blocco degli scatti verrà annullato e le scuole se la caveranno come possono. Al momento di convertire in legge il decreto, il blocco viene mantenuto, ma vengono inseriti tre commi che, letti nell'insieme ed interpretati in una certa maniera, riconsegna i commi; cosa che apparentemente è confermata dal fatto che nel 2010 vengono messi a disposizione i fondi per gli scatti. Ma non è così: sui cedolini degli stipendi infatti, chi ha avuto un aumento nel 2010, ora ha segnato che il prossimo scatto non sarà più nel 2016, ma nel 2019. 8 anni con lo stesso stipendio, mentre ad essere ottimisti nello stesso periodo l'inflazione aumenterà almeno del 15%. Questo significherà una riduzione, nella vita lavorativa degli insegnanti, di una somma che può arrivare fino a circa 25 mila euro, per gli insegnanti con 9 anni di anzianità. D'altronde la norma è stata fatta per recuperare 18 miliardi di euro, da qui al 2050.
La cosa interessante è il totale appoggio che Cisl, Uil e Snals hanno dato a questa manovra, per ora dai contorni ambigui, fatti dal governo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©