Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le percosse solo perché piangeva troppo

Scuote il figlio e gli provoca fratture: padre condannato


Scuote il figlio e gli provoca fratture: padre condannato
22/06/2012, 12:06

TRENTO - Lo ha scosso in malo modo, stringendogli la testa e provocandogli diverse fratture. Tutto questo solo perché piangeva troppo. Vittima di questo triste gesto, a quanto pare più volte ripetutosi in due mesi, è un bambino, mentre il protagonista, autore delle percosse, è il padre dello stesso, che ha patteggiato una condanna a 8 mesi per maltrattamenti verso il piccolo. L’episodio è avvenuto nel trentino: inizialmente il piccolo era stato portato in ospedale perché mostrava malessere, non mangiava e non cresceva. Solo in un secondo tempo il padre ha riferito di averlo scosso. I sintomi, del resto, per chi l’aveva visitato, erano evidenti e non bastavano le ipotesi di giochi con altri neonati come lui a motivarli. Il fenomeno, infatti, si chiama “Shaken Baby syndrome” e prevede, dopo percosse, contusioni e varie fratture, che il bimbo vittima perda l’appetito e soprattutto non riesca a crescere. Nonostante tutto, il padre si dice deciso a recuperare il suo ruolo di genitore, anche col figlio maggiore. Ha spiegato di avere avuto grossi problemi di lavoro e che era questo a creargli tensione.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©