Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La tassa di 1,10 euro non si paga se versi soldi al Pdl

Se sostieni il Pdl, non paghi il bollettino postale


Se sostieni il Pdl, non paghi il bollettino postale
04/12/2009, 17:12

Chiunque di noi è andato a pagare un bollettino postale, sa che deve pagare una tassa di 1,10 euro. Fatto arcinoto, per qualunque tipo di operazione: che uno debba pagare la bolletta della luce o che si intenda sostenere qualche onlus.
Con una unica eccezione: i versamenti sul conto 10806040. Fino allo scorso 25 novembre - come dimostrano alcune immagini trovate su Internet - chi versava su questo conto, non pagava la tassa. E a chi è intestato questo conto? Al Pdl, come si può facilmente constatare andando sul sito ilpopolodellalibertà.it, dove c'è addirittura il modulo scaricabile e stampabile. Ma vale anche per gli altri partiti? No, come dimostra la stessa immagine, dove è messo a confronto un bollettino versato al Pd e uno versato al Pdl.
Poi a fine novembre c'è stato quell'hackeraggio che ha "spostato le virgole" ai conti dei possessori di Postamat, che si sono trovati addebiti 100 volte superiori a quanto prelevato; e quando quel problema è stato risolto, improvvisamente è ricomparsa la tassa anche suibollettini versati al Pdl.
Quando si dice: i casi della vita

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©