Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il ragazzino è stato colpito ad un polmone

Secondigliano, 14enne accoltellato sul campetto di calcio

Il responsabile è 12enne. Merolla: non rassegnarsi a degrado

.

Secondigliano, 14enne accoltellato sul campetto di calcio
07/03/2011, 12:03

NAPOLI - Una lite durante una partita di calcio e subito dopo la corsa in ospedale. Un ragazzo di 14 anni è stato colpito al polmone con un coltello su un campetto di Secondigliano. Secondo quanto sostiene la Questura, una disputa per motivi di gioco ha provocato la rabbia del giovane che ha aggredito il 14enne.
Gli amici del ragazzino hanno avvisato la famiglia di quanto è accaduto sul campetto. Immediatamente la sorella del 14enne è giunta all'ospedale San Giovanni Bosco, dove il ragazzo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Intervenuta sul posto anche una pattuglia degli agenti del commissariato di San Carlo Arena, che hanno individuato chi ha accoltellato il ragazzo. Si tratta di un 12enne. Il minore ferito, non è in pericolo di vita, ma non è stato interrogato per le sue condizioni di salute.

IL QUESTORE MEROLLA: NON RASSEGNARSI AL DEGRADO - "E' un'ulteriore conferma di una situazione purtroppo, gia' nota, cio' nondimeno non ci si puo' rassegnare; e soprattutto gli organi preposti continueranno a contrastarla non solo sotto il profilo giudiziario, ma anche di rimozioni di quegli elementi che determinano e favoriscono la formazione di queste sacche di disagio nella nostra societa', in cui la violenza diventa l'unico mezzo di autoaffermazione per mancanza di cultura, stimoli ed ideali condivisibili". E' quanto dichiara in una nota il Questore di Napoli, Luigi Merolla. "Ci si rammarica che i giovani che rappresentano il nostro futuro non riescono a sottrarsi ai comportamenti deviati che ne condizionano inevitabilmente la vita", conclude.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©