Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Secondigliano, 43enne cerca di dar fuoco un agenzia di assicurazioni: arrestato


Secondigliano, 43enne cerca di dar fuoco un agenzia di assicurazioni: arrestato
07/07/2012, 10:07

Nel quartiere napoletano di Secondigliano, nel pomeriggio di ieri un uomo di 43 anni, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia “Secondigliano” mentre tentava d’incendiare la porta d’ingresso di una agenzia assicurativa.

L’uomo, recatosi più volte presso l’agenzia, con la quale in passato aveva stipulato un contratto di polizza previdenziale, poi non onorato ed interrotto, pretendeva che gli fossero corrisposti gli interessi maturati.

Sentitosi dire più volte di ripassare in altra occasione, ha pensato bene di procurarsi della benzina e di cospargerla sotto la porta d’ingresso, nel tentativo di dar fuoco agli uffici dell’agenzia.

Prontamente, dall’interno, gli impiegati hanno provveduto con un estintore a spegnere il principio d’incendio che ha causato solo lievi danni alla porta d’ingresso.

Dopo aver bussato con calci è pugni, riuscito nell’intento di aprire la porta d’ingresso dell’agenzia, lanciando al suo interno una bottiglia incendiaria, prontamente spenta con un estintore.

Impauriti di ciò, hanno chiamato la Polizia che, giunta sul posto, ha notato l'uomo che, non contento di quanto già aveva fatto, si era procurato una bombola di gas da campeggio e, dopo averne aperto il rubinetto, aveva dato fuoco ad un foglio di giornale.

In maniera rapida e tempestiva, prima che ciò potesse esplodere ed arrecare seri danni, i poliziotti sono riusciti a chiudere il rubinetto della bombola. Nel fuggire dal posto, il 43enne ha rischiato d’essere linciato dalle persone del posto, infatti, è stato salvato giusto in tempo dai poliziotti, riportando solo lievi contusioni. Gli agenti hanno arrestato l’uomo perché responsabile dei reati di tentato incendio, detenzione di materiale esplodente, danneggiamento e minacce nei confronti dei dipendenti dell’agenzia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©