Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Secondigliano, serre casalinghe per la produzione di cannabis in una piazza di spaccio: arrestato 33enne


Secondigliano, serre casalinghe per la produzione di cannabis in una piazza di spaccio: arrestato 33enne
30/10/2012, 10:06

Non si ferma la lotta allo spaccio di droga da parte delle forze dell'ordine  impegnate nel controllo del territorio nei quartieri napoletani di Secondigliano a Scampia. Questa notte, durante servizi straordinari di controllo del territorio per bloccare le piazze di spaccio, i carabinieri della stazione di Secondigliano e del nucleo operativo della compagnia Stella insieme a colleghi dei battaglioni Campania, Veneto e Sicilia, hanno effettuato una serie di perquisizioni per blocchi di edifici nel rione Don Guanella e nelle case celesti, lotti di edilizia popolare nei quali erano insediate “piazze di spaccio” riconducibili al gruppo criminale della Vanella Grassi. All’atto di perquisizione presso l’abitazione di un  33enne, del luogo, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacente, il predetto ha tentato di disfarsi di droga in suo possesso lanciando dalla finestra 65 grammi di marijuana essiccata e 3 piante di cannabis indica (il cui peso ammonta a circa 140 grammi) venendo comunque individuato dai militari che prima dell’irruzione avevano ciircondato l’area.  Nel corso di perquisizione domiciliare sono state rinvenute nella casa del 33enne 2 serre “domestiche” che funzionavano con lampade e impianto di aerazione con filtro nonché prodotti per la neutralizzazione degli odori. L’arrestato, dopo le formalità di rito, e’ stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©