Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incidente mortale in Puglia. Sotto choc il collega

Segnala pericolo di fumo, investito agente della Polstrada


Segnala pericolo di fumo, investito agente della Polstrada
30/08/2012, 18:42

VASTO – Si trovava sulla A14 per segnalare agli automobilisti un pericolo di fumo causato da un incendio ma è stato travolto da un’auto, uccidendolo sul colpo. È quanto accaduto a Maurizio Zannella, 50 anni, agente della polizia stradale in servizio al distaccamento di Vasto Sud. L'incidente è accaduto al km 498, direzione nord, nel comune di Serracapriola (Foggia), poco dopo mezzogiorno. Una pattuglia del distaccamento di Vasto Sud era giunta sul luogo per garantire la viabilità, ridotta a causa del fumo. Il conducente di una Ford Focus, proprio a causa dell'intenso fumo, non ha visto l'agente che era nella corsia di emergenza impegnato a segnalare il pericolo e ha preso in pieno Zanella che è volato a terra esanime.
L'altro agente, sotto shock, N.D.S. 49 anni, è stato accompagnato dai colleghi all'ospedale di Termoli dove gli sono stati somministrati dei sedativi. Sul luogo dell'incidente sono giunti i comandanti della polizia stradale di Chieti, Fabio Santone e del Coa di Pescara, Piero Primi, a cui è spettato il compito di informare la moglie della vittima e i due figli. La salma è stata ricomposta all'obitorio di San Severo (Foggia).

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©