Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I due pregiudicati erano armati di pistola

Sequestrano un passante a Caserta e lo portano a Napoli, due arresti


Sequestrano un passante a Caserta e lo portano a Napoli, due arresti
08/06/2010, 18:06

Un sequestro di persona a scopo di rapina è stato sventato a Scampia dai carabinieri del nucleo Radiomobile di Napoli. La gang, armata di pistola, ha aggredito un giovane di 19 anni di Caserta a Falciano del Massico, per poi dirigersi a bordo dell’auto del ragazzo nel quartiere della periferia nord del capoluogo campano, e tentando infine di rapinarlo. Un viaggio da Caserta a Napoli sotto la minaccia di un’arma da fuoco, terminato poi nel quartiere delle Vele grazie al coraggio della vittima che è riuscita ad attirare l’attenzione delle forze dell’ordine. Una pattuglia di carabinieri in transito in via Ghisleri è intervenuta, liberando il ragazzo e fermando in flagranza di reato gli autori della scorribanda.
A finire in manette due pregiudicati casertani: Vincenzo Spina, 24 anni, e Francesco Bruno, 33 anni, entrambi residenti in viale delle Querce, a Caserta, sono ritenuti responsabili di rapina e sequestro di persona. Secondo la ricostruzione fornita dai militari dell’Arma, i due, lasciando intendere di essere armati di pistola, hanno bloccato un 19enne di Caserta mentre transitava a bordo della sua Fiat 600 in via Marconi di Falciano del Massico, e lo hanno aggredito e sequestrato obbligandolo a portarli a Scampia, in via Ghisleri, dove hanno tentato di rapinarlo. La vittima è riuscita ad attirare l’attenzione di una pattuglia dei carabinieri che stava transitando nella zona durante un servizio di controllo del territorio. I militari sono intervenuti riuscendo a bloccare i 2 malviventi dopo un breve inseguimento ed a liberare il sequestrato. Gli arrestati sono stati tradotti nella casa circondariale di Poggioreale.
 

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©