Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sul sito della Polizia i consigli per sparare a Capodanno

Sequestrate 140 tonnellate di botti illegali


Sequestrate 140 tonnellate di botti illegali
30/12/2009, 15:12

ROMA - Come tutti gli anni, negli ultimi giorni le Forze dell'Ordine hanno concentrato molti dei loro sforzi nella ricerca dei botti illegali, causa prima dei lunghissimi elenchi di feriti che di solito ci troviamo davanti la mattina del primo dell'anno. Le ricerche e le perquisizioni, alla caccia di venditori e produttori di questi ordigni tanto pericolosi, hanno dato un buon esito: sono stati sequestrati finora 140 tonnellate di botti illegali, da quelli piccoli alle "capate di Zidane", del peso di 10 chilogrammi l'una.
Inoltre sul sito della Polizia di Stato si può vedere un video che mette in guardia dai rischi che si corrono usando i botti. Sono i soliti, ma è importante seguirli: non indossare vestiti fatti di tessuto infiammabile, quando è possibile usare pesanti guanti protettivi, ecc. Ma soprattutto, cosa più importante di tutte è non toccare mai i botti quando non esplodono. Nè il 31, nè il giorno dopo. Infatti la maggior parte dei feriti del Capodanno sono quelli che giocano con i botti inesplosi la notte prima e trovati per casa.
E soprattutto bisogna lottare contro un modo di pensare che è diffusissimo: il "ma tanto a loro è successo perchè non sanno sparare i botti. Io so farlo e a me non capita". E' un modo di pensare sbagliato. Basta una disattenzione di un secondo, che può capitare a tutti; basta un petardo preparato male; basta una miccia che brucia troppo velocemente e ci si ritrova senza una mano. Si può essere esperti quanto si vuole, ma non basta. Per questo in questo periodo si fanno tante campagne all'insegna del "non sparare".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©