Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SEQUESTRATE QUATTRO APPARECCHIATURE DEL TIPO SLOT MACHINES DALLA BRIGATA DI SOLOFRA


SEQUESTRATE QUATTRO APPARECCHIATURE DEL TIPO SLOT MACHINES DALLA BRIGATA DI SOLOFRA
13/12/2008, 11:12

Il fenomeno del gioco a mezzo di slot machines è caratterizzato da una particolare pericolosità che connotano l’azione di contrasto di una duplice valenza positiva: da una parte, si perviene al recupero a tassazione di ingenti proventi mentre dall’altra si pone un freno ad un fenomeno di vera e propria devianza, specie fra i giovani. Per tale motivo il particolare comparto operativo è da sempre al centro dell’attenzione dell’azione delle Fiamme Gialle irpine, in attuazione delle direttive impartite a livello provinciale dal Colonnello Mario IMPARATO.

 
In tale quadro, nell’ambito dell’articolato piano predisposto a livello Provinciale, i militari della Brigata della Guardia di Finanza di Solofra, agli ordini del Maresciallo Aiutante Giovanni CARUSO, hanno dato il via a tutta una serie di controlli presso gli esercizi commerciali ove erano presenti apparecchiature di gioco del tipo “slot machines” che, anche traendo spunto dalle segnalazioni pervenute al servizio di pubblica utilità 117 (sempre più utilizzato dai cittadini), si è incentrato in maniera particolare nella zona di Solofra e del Montorese.
I militari, a seguito di controlli a tappeto avviati a partire dallo scorso 10 dicembre, hanno sottoposto a verifica moltissimi degli esercizi commerciali della zona e, quale risultato operativo al termine dei tre giorni di blitz, sono pervenuti ai seguenti sequestri:
-          in data 10.12.2008, presso uno snack-bar di Montoro Inferiore (AV), sono state individuate e sottoposte a sequestro 2 apparecchiature del tipo slot machines in quanto difformi rispetto alle caratteristiche fissate per legge dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze nr. 133/UDG dell’8 novembre 2005. Il titolare dell’esercizio commerciale, tale G.B. di anni 50, nato a Monteforte Irpino (AV) ed ivi residente, risultava sprovvisto della prescritta autorizzazione per la messa in esercizio ed allo stesso, oltre al sequestro amministrativo della somma di danaro rinvenuta all’interno delle apparecchiature (ai sensi dell’articolo 13 della legge nr. 689/981), veniva contestata una sanzione amministrativa pari ad euro 6.000;
 
-          in data 11.12.2008, presso un esercizio commerciale della centralissima Piazza Municipio di Solofra (AV), è stata individuata e sottoposta a sequestro una apparecchiatura del tipo slot machines in quanto difforme rispetto alle caratteristiche fissate per legge dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze nr. 133/UDG dell’8 novembre 2005. Il titolare dell’esercizio commerciale, tale D.S.A. di anni 67, nato a Solofra (AV) ed ivi residente, risultava sprovvisto della prescritta autorizzazione per la messa in esercizio ed allo stesso, oltre al sequestro amministrativo della somma di danaro rinvenuta all’interno delle apparecchiature (ai sensi dell’articolo 13 della legge nr. 689/981), veniva contestata una sanzione amministrativa pari ad euro 3.000;
 
-          in data odierna, presso un esercizio commerciale di tipo “bar” di Montoro Inferiore (AV), è stata individuata e sottoposta a sequestro una apparecchiatura del tipo slot machines in quanto difforme rispetto alle caratteristiche fissate per legge dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze nr. 133/UDG dell’8 novembre 2005. Nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale, tale F.L. di anni 31, nato ad Avellino ma residente in Montoro Inferiore (AV), veniva contestata una sanzione amministrativa pari ad euro 3.000.
 
Di particolare rilievo la circostanza che, in tutti e quattro i casi, le apparecchiature da gioco permettevano al giocatore di accedere alla versione “d’azzardo” del gioco mediante una pressione simultanea di due o più tasti della consolle che, durante le fasi di gioco, permettevano ai giocatori di mostrare a video dei rulli virtuali quale che erano l’interfaccia per il gioco d’azzardo.
 
Nei confronti dei tre titolari degli esercizi commerciali ove le slot machines erano installate, è scattata la segnalazione all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per violazione all’articolo 110 (comma 9 - lettere “c.” e “d.”) del Testo Unico sulle Leggi di Pubblica Sicurezza. Analoga segnalazione è stata altresì inoltrata, per l’adozione dei provvedimenti di competenza, al Sindaco del Comune di Montoro Inferiore (AV) e di Solofra, oltre che alla Questura ed alla Prefettura di Avellino.
 
Con riferimento all’attività di contrasto svolta dalla sola Brigata di Solofra (protagonista di tale ultima operazione) il fermo delle quattro slot machines operato negli ultimi giorni porta a ben 23 il numero di apparecchiature sequestrate nel corso del corrente anno.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.