Cronaca / Droga

Commenta Stampa

L'operazione dei carabinieri al confine tra Pompei e Scafati

Sequestrati 30 chili di droga, tre arresti


.

Sequestrati 30 chili di droga, tre arresti
03/03/2010, 13:03

TORRE ANNUNZIATA - Tre persone sono finite in manette per detenzione di sostanze stupefacenti. Custodivano in casa cocaina, marijuana, hashih e canapa indiana pronta per essere immessa sul mercato. Un ingente quantitativo di droga per un valore di circa 90 mila euro. L’operazione ha visto scendere in campo nel pomeriggio di ieri personale della stazione carabinieri di Boscoreale, coadiuvato dal nucleo cinofili carabinieri di Napoli e dai militari di Torre Annunziata, agli ordini del capitano Luca Toti. Nel corso di un servizio straordinario di controllo volto a contrastare il traffico di stupefacenti, gli arresti sono scattati a Scafati e Pompei. Sono finiti nei guai Giovanni Sorrentino di Torre Annunziata del ‘74, residente a Scafati, commerciante; Roberto Cannavacciuolo di Scafati del ‘67; Michelina Langella del ‘67, residente a Scafati, coniugata con Roberto Cannavacciuolo. A seguito di mirate perquisizioni domiciliari, le forze dell’ordine hanno rinvenuto e sequestrato presso l’abitazione di Sorrentino 24 grammi di marijuana, 0,4 grammi di cocaina, 1 grammo di hashish, 50 semi di canapa indiana, una piantina secca di marijuana. I militari hanno poi perquisito anche l’abitazione dei coniugi Cannavacciuolo/Langella e a casa della coppia hanno rinvenuto e sequestrato 10 chilogrammi di hashish (suddivisi in 79 panetti) e 20 chilogrammi di marijuana, per un totale di 30 chili di droga. Espletate le formalità di rito e le operazioni di fotosegnalamento, i militari hanno stretto le manette ai polsi di Sorrentino e Cannavacciuolo che sono stati condotti presso la casa circondariale di Salerno Fuorni, mentre Langella si trova agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©