Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Angelo Amoroso era stato ucciso nel 2006

Sequestrati beni agli eredi di un affiliato dei Casalesi


Sequestrati beni agli eredi di un affiliato dei Casalesi
01/04/2010, 17:04

MADDALONI(CASERTA) – Gli uomini della polizia Anticrimine della Questura di Caserta e i poliziotti del locale commissariato, hanno posto sotto sequestro due appartamenti, per un valore complessivo di 300mila euro, a Maddaloni in provincia di Caserta.
Il provvedimento è scattato in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di Angelo Amoroso.
L'uomo,  ucciso nel maggio del 2006, nel corso di un agguato a Cervino, era ritenuto affiliato al clan dei Casalesi. In particolare, Angelo Amoroso, prima di cadere vittima dei killer di camorra, sarebbe stato il capo del clan Amoroso-Farina operante in zona.
Ad decidere il sequestro, la sezione misure di prevenzione del Tribunale sammaritano, a termine di una serie di indagini della sezione accertamenti patrimoniali della Questura di Caserta, diretta dal primo dirigente Luigi Botte, e coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. La recente normativa, infatti, prevede il sequestro e la successiva confisca di beni, anche nel caso di morte dell'inquisito, nei confronti degli eredi o comunque degli aventi causa.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©