Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La decisione nell'ambito dell'inchiesta per peculato

Sequestrati beni per 150 mila euro all'ex Pm Antonio Ingroia


Sequestrati beni per 150 mila euro all'ex Pm Antonio Ingroia
16/03/2018, 17:41

PALERMO - La Procura di Palermo ha sequestrato beni per 150 mila euro all'ex Pm Antonio Ingroia, oggi avvocato e candidato alle elezioni politiche del 4 marzo nella "Lista del Popolo per la Costituzione". Il sequestrao avviene nell'ambito della indagine per peculato che riguarda Ingroia e la società regionale "Società e-Servizi" (che si occupa dei servizi informatici della Regione) da lui gestita. La somma è quella che Ingroia, secondo l'accusa, avrebbe intascato indebitamente. In particolare vengono contestati sia la maxiliquidazione da 117 mila euro che Ingroia si è attribuito sia il fatto di aver caricato nei rimborsi spese per attività conesse al suo incarico presso la Regione anche soggiorni in laberghi di lusso. 

Quando Ingroia venne interrogato, si difese sostenendo che quel compenso gli era dovuto in quanto aveva rimesso in piedi una società sull'orlo del fallimento; ma i Pm gli hanno contestato che i risultati economici della "Sicilia e-Servizi" non erano positivi e che comunque lui avrebbe potuto avere al massimo 100 mila euro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©