Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Chiedevano i contributi sull'olio con false fatture

Sequestrati beni per 700 milioni per truffa all'Ue, 5 arresti


Sequestrati beni per 700 milioni per truffa all'Ue, 5 arresti
05/08/2010, 10:08

CATANZARO - Parte da Catanzaro una operazione antitruffa, condotta dalla Guardia di Finanza, che vede al centro un giro di false fatturazioni, tese ad incassare indebitamente i contributi che l'Unione Europea mette a disposizione per le aziende che producono olio ed olive. Sono state arrestate cinque persone, accusate di truffa ai danni dell'Unione Europea, di riciclaggio e frode fiscale. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati beni per oltre 700 milioni, appartenenti a 14 aziende del settore della trasformazione olivicola. Sette di esse sono state sequestrate integralmente, altre sette solo parzialmente. Si tratta di aziende dislocate in tutta Italia, di proprietà o controllate dai cinque imprenditori arrestati, che invece sono tutti della zona di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria.
L'operazione non è ancora terminata e proseguono le indagini e le verifiche sulle aziende e sulla loro attività

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©