Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I covi furono utilizzati anche da Zagaria

Sequestrati dalla GdF due bunker a Casal di Principe


.

Sequestrati dalla GdF due bunker a Casal di Principe
08/07/2013, 11:14

NAPOLI – Operazione del Gico della Guardia di Finanza di Napoli contro il clan del Casalesi. Sono 2 gli appartamenti sequestrati del valore di 1,5 milioni di euro, all’interno dei quali gli uomini delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto 2 nascondigli, utilizzati forse anche per la latitanza del super boss Michele Zagaria. Gli appartamenti erano nelle disponibilità di Massimo Di Caterino, elemento di spicco del clan dei Casalesi e luogotenente di Zagaria, arrestato a Francolise nell’ottobre del 2012. Il sequestro preventivo degli immobili è stato emesso su richiesta del pm Catello Maresca della Direzione Distrettuale Antimafia, e alla sua esecuzione hanno preso parte anche gli agenti della Squadra Mobile di Caserta. Non è escluso che i due nascondigli siano stati usati durante i periodi di latitanza anche da Di Caterino.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©