Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sequestrato dai carabinieri un caseificio in provincia di Caserta


Sequestrato dai carabinieri un caseificio in provincia di Caserta
10/03/2012, 14:03

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, in collaborazione con i colleghi del NOE e del NAS, hanno sottoposto a sequestro un caseificio con sede in Sparanise per una serie di violazioni penali ed amministrative.

Il 9 marzo 2012, nel corso di uno specifico servizio, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, collaborati dai colleghi del N.O.E. e del N.A.S. di Caserta, hanno dato esecuzione ad un decreto di perquisizione, emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, relativo all’azienda casearia ubicata sulla via SS Appia km. 189 nel comune di Sparanise (CE).
Nel corso dell’attività sono state rilevate violazioni penali e amministrative relative:
- allo smaltimento illecito dei residui dell’attività di produzione (siero da latte) con conseguente inquinamento ambientale dell’attiguo canale “Rio Lanzi”;
- alla mancata tracciabilità dei prodotti alimentari;
- alla violazione di sigilli per l’utilizzo di un macchinario già sottoposto a sequestro per un infortunio subito da un dipendente.

Pertanto, al termine delle incombenze, gli operanti hanno denunciato a piede libero il rappresentante legale del caseificio e sottoposto a sequestro:
- il capannone, gli impianti di depurazione ed un deposito temporaneo di siero, insistenti su un’area di circa 5.000 mq.;
- 33 quintali circa di latte contenuto all’interno di un’autocisterna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©