Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Taglie salate per Ratko Mladic e Goran Hadzic

Serbia, innalzate le taglie ai criminali di guerra


Serbia, innalzate le taglie ai criminali di guerra
30/10/2010, 12:10

Ricompensa da 10 milioni di euro dal governo serbo per chi fornirà informazioni interessanti al fine di portare all’arresto del più ricercato presunto criminale di guerra dei Balcani, Ratko Mladic, la cui cattura è di fondamentale importanza per l'ingresso della Serbia nella Comunità Europea.
All'inizio della settimana, tutti i ministri degli Esteri dell'Unione europea sono unanimi per la richiesta alla Commissione, di un’opinione sull'avvio dei colloqui di ingresso della Serbia, un passo che è dettato dalle lunghe procedure di ingresso nella Ue.
La Serbia però deve ancora arrestare Patko Mladic, incriminato dal tribunale per i crimini di guerra dell'Onu per il genocidio di 8.000 musulmani nel 1995 a Srebrenica, in Bosnia, e per aver fatto parte all'assedio di Sarajevo dal 1992 al 1995.
Il ministro delle Infrastrutture serbo, Verica Kalanovic ha affermato: "Il governo ha denaro nel budget per coprire la taglia. Ci sono sempre soldi per questo genere di cose".
Infine il governo serbo ha annunciato l’innalzamento delle quotazioni della ricompensa di un altro illustre latitante, ovvero il leader dei serbi in Croazia, al tempo della guerra, Goran Hadzic: la sua taglia attualmente sale a un milione di euro.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©