Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'attrice finì ai domiciliari per spaccio. Con lei, altri 19

Serena Grandi risarcita dopo lo scandalo della droga


Serena Grandi risarcita dopo lo scandalo della droga
03/06/2011, 19:06

ROMA – E’ arrivato il momento del riscatto per Serena Grandi. L’attrice romana, infatti, sarà risarcita dalla Stato con 60mila euro per “ingiusta detenzione”. La vicenda risale a qualche anno fa, quando la Grandi finì agli arresti domiciliari per un presunto  coinvolgimento in un traffico di stupefacenti. Le indagini alla fine portarono all’archiviazione dell’accusa nei confronti dell’attrice, nella cui casa furono trovati alcuni grammi di cocaina ai fini di spaccio.
Ai tempi furono 19 gli indagati: tutta gente della Roma bene, vip e professionisti dediti, a quanto pare, al “vizietto” della sniffata. Serena Grandi prese i domiciliari per aver acquistato, detenuto ed infine spacciato droga a terzi. Nella stessa indagine fu coinvolta anche Lyudmila Derkach, musa di Tinto Brass, accusata di aver organizzato i festini a base di stupefacenti e sesso.
Adesso, finalmente, la giustizia ha fatto il suo corso, accogliendo le richieste di risarcimento per Serena, che così potrà, forse, ritornare a testa alta al cinema.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©