Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

La relazione scoperta dalla madre del ragazzo negli sms

Sesso con 13enne, arrestata a Milano educatrice 30enne


Sesso con 13enne, arrestata a Milano educatrice 30enne
22/07/2009, 23:07

Un’assistente sociale di 30 anni è stata arrestata a Milano dai carabinieri: l’accusa è di aver avuto rapporti sessuali con un ragazzino di 13 anni, comportamento che, vista l’età, configura il reato di violenza sessuale. L’episodio, raccontato dal Tg3 Lombardia, risale a martedì. Secondo quanto appreso, il ragazzino era stato affidato all’educatrice perché lo seguisse negli studio. I primi sospetti sono nati nella madre del tredicenne che, controllando il suo telefono cellulare, ha scoperto alcuni sms dai quali si capiva che tra i due ci fosse una relazione intima. Il blitz è scattato ieri, mentre l’assistente sociale si trovava a casa del 13enne: i militari l’avrebbero colta in atteggiamenti sconvenienti insieme al minore, confermando quindi i sospetti della madre del ragazzo.
Il Comune di Milano, appresa la notizia, ha deciso di sospendere cautelarmente il contratto di convenzione con la cooperativa Diapason, che recentemente aveva ottenuto l’accreditamento dal settore Politiche Sociali di Palazzo Marino e per la quale lavorava la trentenne arrestata. Mariolina Marioli, assessore alle Politiche Sociali, dichiarandosi sconvolta ed addolorata, ha aggiunto di aver “già dato mandato ai miei direttori di rescindere ogni contratto con la Diapason, visto che è la cooperativa che fornisce al Comune ogni garanzia sui propri operatori”. L’assessore ha spiegato inoltre di essersi già messa in contatto con l’avvocatura di Palazzo Marino per far sì che l’amministrazione possa costituirsi parte civile nel procedimento giudiziario contro l’educatrice fermata. “Ho già attivato i servizi sociali, - ha concluso la Moioli, - per dare tutto il supporto psicologico alla famiglia del ragazzo”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©