Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sesso in carcere a Genova: spunta un "corvo"


Sesso in carcere a Genova: spunta un 'corvo'
22/05/2009, 12:05

Si allargano le indagini sul carcere ligure di Pontedecimo, in provincia di Genova, in merito alla concessione di premi alle detenute in cambio di favori sessuali. Ed ora spunta anche una "voce da dentro", una lettera anonima ma estremamente circostanziata. L'autore, ancora sconosciuto, spiega che ha scelto l'anonimato perchè teme ritorsioni (il che conferma che sia una persona che conosce a fondo l'ambiente di quel carcere. ndr). E dà anche ulteriori piste agli investigatori, invitando a sentire una serie di persone, tutte donne ex detenute, che sono passate nel carcere di Pontedecimo ma che ora sono libere e quindi potrebbero testimoniare senza troppi condizionamenti.
Sulla vicenda è intervenuto anche il SIEPPE, cioè il sindacato di Polizia Penitenziaria, che - pur chiedendo che chi ha sbagliato paghi - sottolinea che la situazione di Pontedecimo è particolare, perchè è l'unico carcere femminile a cui collaborano agenti maschili. Nelle altre carceri femminili invece l'ordinamento vieta che il personale maschile sia a contatto con le detenute.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©