Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli alberghi devono mettere in guardia gli ospiti

Sharm, al via i controlli degli operatori sulle spiagge

Gli arenili stanno riaprendo dopo gli attacchi degli squali

Sharm, al via i controlli degli operatori sulle spiagge
15/12/2010, 18:12

IL CAIRO - Le spiagge di Sharm el Sheikh e di Neema Bay, in Egitto, stanno riaprendo in seguito agli attacchi degli squali, che nelle scorse settimane hanno generato terrore e panico. Il litorale è sotto stretta vigilanza e controllo da parte degli operatori. Inoltre, in un decreto il governatore del Sud Sinai ha stabilito che tutti gli alberghi devono allestire torrette di avvistamento con un'altezza fra i cinque e i sei metri, con la presenza costante di squadre di salvataggio, dal mattino fino al calar del sole. Le strutture alberghiere sono poi obbligate ad esporre cartelli nelle zone dove la balneazione e le immersioni sono proibite e a mettere in guardia gli ospiti dal non dare da mangiare ai pesci in acqua. Tutte le attivita' marine sono riammesse tranne lo sci d'acqua. Tutte le imbarcazioni, che violano le norme appena varate, saranno multate e rischiano una sospensione della licenza da tre a sei mesi, fino al suo ritiro in caso ripetessero le violazioni.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©