Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La tragedia nel Ragusano

Si dà fuoco per non perdere la casa messa all’asta


Si dà fuoco per non perdere la casa messa all’asta
14/05/2013, 16:12

RAGUSA  - Giovanni Guarascio e  la moglie Giorgia Fama' entrambi di 64 anni , residenti a Vittoria (provincia di Ragusa),  sono al momento  ricoverati con  gravi ustioni al volto e agli arti superiori. Per salvare la propria casa messa all'asta per 26 mila euro, Guarascio  si e' dato fuoco con la benzina; le fiamme hanno raggiunto anche la moglie e due agenti di polizia che erano intervenuti  per calmarlo e hanno lievemente ferito la figlia.

La casa era stata messa all'asta per un debito di 10 mila euro che l'uomo aveva con una banca. Il poliziotto ferito, Antonio Terranova, stava cercando di riportare la calma quando l'uomo a cui era stato notificato lo sfratto si è versato addosso della benzina e si è dato fuoco. Per cercare di resistere allo sfratto, l'uomo aveva anche murato con conci di tufo la porta della sua abitazione, alla quale si poteva accedere solo attraverso un garage.

La tragedia è accaduta durante la trattativa, poi degenerata, tra gli avvocati della famiglia Guarascio e quelli del nuovo proprietario.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©