Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Roma, perde la vita in un garage una ragazza 24enne

Si fa legare per un gioco erotico, ma muore per soffocamento

Coinvolta anche una 23enne, ora in gravi condizioni

Si fa legare per un gioco erotico, ma muore per soffocamento
10/09/2011, 10:09

ROMA – Finisce male un gioco erotico organizzato in un quartiere periferico della Capitale. E ci scappa anche il morto: per l’esattezza si tratta di una ragazza 24 enne, per la quale non c’è stato nulla da fare. Più fortunata invece l’amica 23 enne che, seppur in gravi condizioni fisiche, pare non sia in pericolo di vita. La stessa è stata trasportata con codice rosso (quello più grave) all’ospedale sant’Andrea di Roma.
Il tutto è avvenuto la scorsa notte in un garage di Settebagni, quartiere romano: la giovane deceduta è stata trovata dai sanitari del 118, insieme alla coetanea, entrambe legate con delle corde annodate in tanti piccoli nodi, come si usa nell’arte giapponese dello ‘Shibari’. A chiamare i soccorsi, intorno alle 4:45 della notte, è stato un uomo di 42 anni che, secondo quanto si è appreso, stava partecipando con loro al gioco erotico, lo ‘Shibari’ appunto, che è un’antica “forma artistica” di legatura giapponese. L’uomo ha raccontato di aver chiamato il 118 perché si era accorto che le ragazze stavano male, mentre stava applicando su di loro la suddetta tecnica giapponese. Si tratta di un gioco trasformatosi in una vera e propria tragedia. Entrambe le ragazze al momento del ritrovamento, erano entrambe ancora vestite e la causa della morte della 24 enne sarebbe il soffocamento. Sulla vicenda, intanto, sta indagando il commissariato di Fidene.
Lo ‘Shibari’ è un’antica forma artistica di legatura giapponese che può essere utilizzata per la scultura vivente dinamica, la pratica meditativa condivisa, il rilassamento profondo per la flessibilità del corpo e della mente e anche per la costrizione erotica.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©