Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Fa fuoco alla tempia con 357 magnum del padre

Si spara a 13 anni

La tragedia a Vallo della Lucania

Si spara a 13 anni
15/08/2013, 10:26

NAPOLI - Una tragedia assurda, inspiegabile quella di Luca Botti, 13 anni che nella trada serata di ieri a Vallo della Lucania si è tolto la vita con la pistola del padre, una 357 magnum detenuta legalmente. Un colpo alla tempia e poi il tonfo sordo del corpo che cade. A ritrovare il cadavere del ragazzino il fratello che non vedendolo è andato a vedere e lo ha trovato riverso a terra nella sua stanza. Sono tanti ancora gli interrogativi su cui dovranno fare luce i Carabinieri che conducono le indagini. Dai primi accertamenti pare che il ragazzino fosse solo in casa ed è molto probabile che abbia preso l'arma per gioco, il resto è facilmente intuibile. Quello che gli uomini dell'arma voglio capire però è se la pistola è stata trovata per caso o se il ragazzo aveva visto dove il padre l’aveva in custodia. 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©